Venerdì 21 Marzo 2014

Eccellenza - Tutti gli occhi su Rovigo-Mogliano

Sedicesimo turno di Eccellenza con riflettori puntati sul derby veneto tra Rovigo e Mogliano. I Bersaglieri cercano pronto riscatto dopo la battuta d'arresto di settimana scorsa contro Calvisano, costata il primo posto in solitaria, mentre i campioni d'Italia cercano l'impresa dopo il turno di riposo.

In cerca di riscatto. Rovigo sfida i campioni d’Italia in carica di Mogliano, dopo il ko rimediato contro Calvisano e in casa. Il primo stop della stagione, che è costato il primo posto in solitudine ai veneti, raggiunti proprio dai lombardi. L’intero turno di Eccellenza, il sedicesimo, si giocherà sabato con inizio alle 15. La partita di domenica scorsa con Calvisano ha lasciato i segni, tanto che si aggiungono agli infortunati Mirco Bergamasco, per uno stiramento al polpaccio che lo vedrà fuori dal campo per circa due settimane, e Ross McCann per lombalgia. Ancora non a disposizione Billy Ngawini, Lorenzo Lubian e Filippo Cecchetti. Ha invece recuperato e si è allenato per tutta la settimana a pieno carico il pilone Gheorghe Gajion. Afferma coach Filippo Frati: "Ci aspetta una partita molto difficile da giocare in casa dei Campioni d'Italia. Arriviamo da un match giocato con un'intensità fisica molto al di sopra del normale livello del nostro Campionato. Dovremo essere bravi a riproporre questa intensità anche a Mogliano, migliorando soprattutto la fase offensiva. La formazione che abbiamo deciso di mettere in campo offre opportunità importanti ad alcuni giocatori che fino ad ora hanno giocato un po' meno degli altri". Gli fa eco il collega Andrea De Rossi: "Siamo feriti e quando veniamo segnati nell'orgoglio, e a casa nostra, abbiamo l'obbligo di tirare fuori gli artigli e riprendere subito la giusta strada, quella che ci ha condotto fino a qui, fatta di 16 risultati positivi consecutivi, di mischia e touche dominanti, di miglior attacco e miglior difesa del Campionato. Non ci saranno alibi e scuse, andiamo a Mogliano per vincere e mantenere il primo posto". L’occasione potrebbe rivelarsi propizia proprio per Calvisano, dopo le due ottime prestazioni del Calvisano, in casa contro Mogliano (37-3) e al Battaglini di Rovigo (6-18). I gialloneri, per la sfida interna con la Lazio, si possono concedere un ricambio di giocatori in campo, che permetteranno il recupero di quanti hanno speso molte energie fino ad ora. Da valutare le condizioni di Marcello Violi, che dall’incontro a Rovigo è uscito con una contusione al costato e Braam Steyn per una contrattura. Potrebbe quindi essere in panchina Matteo Ferrari giocatore del Rugby Calvisano U18. In prima linea coach Gianluca Guidi, avrà a disposizione Salvatore Costanzo, che rientra dopo lo stiramento all’adduttore. Fermi ancora almeno un paio di settimane Alberto Bergamo e Benjamin De Jager, entrambi con lesione del laterale del ginocchio. Ad aprire la giornata la sfida di Roma tra le Fiamme Oro e Rugby Reggio. “Le partite non si giocano e non si vincono solo in base alla classifica– ha dichiarato Pasquale Presutti, coach capitolino– e noi ne siamo uno degli esempi di quest’anno. Veniamo da una serie positiva e siamo in un buon momento, ma il Reggio è una formazione che ci può mettere in seria difficoltà, così come è successo all’andata”.L’infermeria di Ponte Galeria inizia a svuotarsi e molti giocatori sono tornati ad allenarsi regolarmente, tra questi Michele Sepe che sabato partirà dal primo minuto nel XV titolare. Ci sono ancora alcuni dubbi sulla formazione che affronterà gli emiliani e che coach Presutti scioglierà solo venerdì, al termine dell’allenamento di rifinitura. In prima linea torneranno i due piloni Laert Naka e Mirko Pettinari, insieme al tallonatore Marco Moscarda. In seconda ci saranno Alberto Cazzola e Luca Mammana, con Michele Sutto pronto a subentrare dalla panchina. L’ex di turno Andrea Balsemin, Matteo Zitelli e Mirko Amenta comporranno, invece, la terza linea. Novità in cabina di regia dove, accanto a Carlo Canna, ci sarà, con il numero 9, Simone Marinaro. Confermata la coppia di centri che sarà composta da Giovanni Massaro e Daniele Forcucci, mentre le due ali saranno il rientrante Michele Sepe e Marcello De Gaspari, quest’ultimo in ballottaggio con Marco Di Massimo per un posto da titolare. Chiuderà la formazione l’estremo Guido Barion. Completano il programma Capitolina-Viadana e Petrarca Padova-M-Three San Donà.

Adriano Gasperetti  - 4rugby.it

  • Junior_world_championship
  • Rugby_championship
  • Rugby_world_cup
  • Six_nations
  • Test_match
  • Campionato_eccellenza
  • Serie_a
  • Serie_b
  • Serie_c
  • Trofeo_eccellenza
  • Amlin_challenge_cup
  • Aviva_premiership
  • Heineken_cup
  • Rabodirect_pro_12
  • Super_rugby
  • Top_14